Niger, scontri contro le vignette di Charlie Hebdo: almeno 10 morti

Pubblicato il

E' esplosa la protesta in Niger contro le vignette satiriche di Charlie Hebdo. Almeno 10 i morti. A fornire il nuovo bilancio è stato lo stesso presidente del paese centroafricano, Mahamadou Issoufou. Dopo i violenti scontri di ieri, la polizia ha disperso con i lacrimogeni un gruppo di manifestanti riuniti a Niamey, la capitale, per protestare contro le vignette satiriche su Maometto, nonostante il divieto delle autorità.

Cinque persone sono rimaste uccise negli attacchi alle chiese, mentre altre cinque sono morte nella seconda città del paese, Zinder, dove è stato attaccato il centro culturale francese. Circa 300 persone si sono radunate in piazza Toumo, nel centro della capitale, per marciare fino al Parlamento. La polizia ha arrestato una decina di manifestanti. Mentre ieri almeno sette chiese sono state date alle fiamme durante la manifestazione di protesta nella capitale del Niger.

Niger, scontri contro le vignette di Charlie Hebdo: almeno 10 morti

Con tag Mondo

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post