Libia, Italia all'Onu: "Pronti a guidare la missione di stabilizzazione

Pubblicato il

L'Italia è determinata a contribuire alla stabilizzazione della Libia, attraverso il dialogo sponsorizzato dalle Nazioni Unite, ed è pronta ad assumere un ruolo guida nella cornice dell'iniziativa Onu. Lo ha detto in Consiglio di sicurezza il rappresentante permanente italiano Sebastiano Cardi: "Siamo pronti a contribuire al monitoraggio di un cessate il fuoco e al mantenimento della pace. Siamo pronti a lavorare all'addestramento delle forze armate in una cornice di integrazione delle milizie, in un esercito regolare e per la riabilitazione delle infrastrutture. Siamo anche pronti a curare le ferite della guerra e a riprendere il vasto programma di cooperazione con la Libia".

Secondo l'Italia "le prossime settimane saranno cruciali per il futuro della Libia", fermo restando il fatto che "serve un cambio di marcia della comunità internazionale prima che sia troppo tardi". Ecco perché l'Italia ha forti aspettative sul rinnovo del mandato Unsmil: la missione Onu per la stabilizzazione della Libia "deve ricevere mandato, mezzi e risorse per accelerare il dialogo politico, stabilizzare e assistere a una nuova riconciliazione''.

Libia, Italia all'Onu: "Pronti a guidare la missione di stabilizzazione

Con tag Mondo

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post