Amianto, Ferraioli: ''Cittadini non informati, la salute va tutelata''

Pubblicato il da Comunicato stampa

In merito ai lavori di smaltimento dell’amianto nelle tre aree dei prefabbricati post sisma 1980, il candidato sindaco civico Cosimo Ferraioli precisa: ''Stanno rimuovendo l’amianto ma non ci sarà alcuna bonifica dell’area. La rimozione dell’eternit non deve essere un elemento di strumentalizzazione da campagna elettorale, stanno facendo una corsa contro il tempo ma non si scherza con la salute dei cittadini ai quali non è stata data alcuna possibilità di utilizzare precauzioni, per evitare di inalare le polveri di amianto''.

''L’amministrazione comunale - aggiunge Ferraioli - sta provvedendo sì alla rimozione dei materiali contenenti amianto con i quali sono stati realizzati i prefabbricati, ma non alla bonifica dal momento che ha pensato di utilizzare un terzo dei soldi inizialmente previsti. Il progetto redatto dal comune di Angri prevede infatti una spesa di un milione e mezzo di euro a fronte dei 600mila euro utilizzati, prelevando i fondi delle legge 219/81. Questo significa che la bonifica dell’intera area non si farà e l’amianto resterà nel suolo, nel cemento, nelle tubazioni dei sottoservizi e nelle aree circostanti e noi continueremo a respirarlo''.

''Non so se i cittadini che vivono a ridosso dei tre fondi siano stati avvertiti dell’esecuzione dei lavori. Sarebbe opportuno farlo affinché i residenti, almeno nelle ore di rimozione del materiale contenente amianto, possano utilizzare precauzioni per evitare di inalare le polveri tossiche - ha chiosato Ferraioli - Il sindaco uscente Mauri, nella sua perpetua campagna elettorale, ha più volte evidenziato pubblicamente che i consiglieri dell’opposizione hanno votato contro la proposta dell’amministrazione di utilizzare i fondi della legge 219/81, per i lavori di rimozione dell’amianto. Nessun amministratore degno di tal nome né tanto meno un convinto ambientalista come me avrebbe mai potuto votare contro se il provvedimento fosse stato efficace. Purtroppo, non lo è affatto''.

Largo Caiazzo

Largo Caiazzo

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post