Renzi: ''Stop a sacrifici e nuove tasse''

Pubblicato il

"Dopo tanti sacrifici e gli italiani ne hanno fatti anche troppi, ci siamo davvero". Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nella sua seconda Pasqua a palazzo Chigi assicura che non ci saranno nuove tasse: l'Italia può ripartire, dice in un'intervista al Messaggero. "L'Iva nel 2016 non aumenterà. Credo che annulleremo le clausole di salvaguardia già con le misure contenute nel Def. Ma non esiste nel modo più categorico che ci sia un aumento delle tasse".

Sulla nomina di Graziano Delrio a ministro spiega: "Le infrastrutture pubbliche e private sono il nodo della ripartenza del Paese. Conosco Graziano, farà benissimo". Cantieri e grandi opere sono in cima all'agenda di governo e su Expo dice: "Per quello che abbiamo trovato, è un miracolo farla. Poi affronta il nodo Italicum il cui voto definitvo è tra meno di un mese. "Tornare indietro rispetto all'accordo di maggioranza di novembre farebbe scattare una bomba libera tutti. Scissione? Bersani la spieghi al popolo democrat". Infine sull'utilizzo delle intercettazioni avverte: "Sono uno strumento molto utile: rinunciarvi sarebbe inutile e autolesionista. Ma il modo con cui vengono diffuse da alcuni magistrati e addetti ai lavori è inaccettabile. Siamo tutti d'accordo sulla necessità di intervenire con misure che non blocchino i giudici".

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post