Servizi elettorali, la prefettura di Salerno presenta il conto: 17mila euro da restituire

Pubblicato il da Roberta Salzano

Servizi e forniture non acquistati attraverso Consip e Mepa, la prefettura di Salerno chiede al comune di Angri di restituire 17mila euro. Il rimborso si riferisce alle consultazioni elettorali per il Parlamento europeo, che si sono svolte il 25 maggio dell'anno scorso. Complessivamente il ministero dell'Interno ha anticipato all'ente di piazza Crocifisso, attraverso la prefettura di Salerno, 67mila euro. Poi l'11 marzo con una nota inviata all'ufficio protocollo di palazzo di città, la prefettura ha chiesto di corrispondere la «differenza tra la somma anticipata e l'importo ammesso a rimborso». Il servizio contabilità e gestione finanziaria ha inoltre specificato, che le forniture di servizi e beni non sono state effettuate attraverso Mepa e Consip.

La centrale acquisti del ministero dell'Economia è infatti diventata una tappa obbligata per ministeri, Asl e Comuni, come previsto dal decreto sulla spending review, che devono pescare dal catalogo centralizzato per le spese sotto la soglia comunitaria: 130mila euro per le amministrazioni statali e 200mila euro per quelle locali. Il mercato elettronico della pubblica amministrazione è invece un mercato digitale in cui le amministrazioni autorizzate possono comprare beni e servizi offerti da fornitori, abilitati a presentare i propri cataloghi sul sistema. Le spese sostenute dal Comune, per l'organizzazione e lo svolgimento delle consultazioni elettorali ammontano a 67mila euro dei quali 50mila euro saranno ammessi al rimborso. Come riportato nella tabella di riepilogo - allegata alla nota trasmessa al responsabile del settore Affari generali - quindicimila euro sono stati devoluti ai componenti dei seggi, a titolo di onorari, 34mila euro sono serviti a coprire le ore di straordinario lavorate dal personale impiegato e mille euro per i buoni pasto.

Fonte: Il Mattino di Salerno del 1 aprile 2015

Servizi elettorali, la prefettura di Salerno presenta il conto: 17mila euro da restituire

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post