Renzi a L'Aquila: scontri in città, annullata la prima tappa

Pubblicato il

Il presidente del Consiglio martedì pomeriggio dopo aver parlato in un incontro pubblico a Pesaro si sposta a L'Aquila, ma la prima tappa è annullata. Gli scontri riempiono le strade cittadine. Cortei di protesta non autorizzati, cariche della polizia, un manifestante accusa un malore lungo via San Bernardino (nella quale si affaccia lo stesso palazzo Fibbioni in cui doveva andare il premier) proprio a causa dello scontro avuto con il cordone delle forze dell'ordine. Viene portato in ospedale, intanto anche una poliziotta sta male: è ferita al setto nasale, caduta su una transenna per i tafferugli.

"Ridiamoci appuntamento da qui a meno di un anno, per andare a vedere i cantieri, ha detto al Gran Sasso Science Institute. "La priorità - ha aggiunto - è il centro storico de L'Aquila". Da Pesaro il premier è intervenuto sul fisco: "Via Imu e Tasi per tutti nel 2016" e dopo l'abolizione delle tasse sugli immobili, ha detto, "nel 2017 ci possiamo concentrare sull'Ires cioè sulle tasse sulle imprese, oggi al 31% e portarla al 24% sotto la Spagna, e poi per il 2018 intervenire sull'Irpef".

Renzi a L'Aquila: scontri in città, annullata la prima tappa

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post