Rifiuti nell'area Pip, la Eco Sider rinuncia ai suoli

Pubblicato il da Roberta Salzano

La Eco Sider Ricicla rinuncia alla realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti pericolosi nella zona industriale di Angri. Un'altra tegola per l'occupazione e lo sviluppo dell'area industriale, ma anche la vittoria del comitato dei cittadini che risiede nella zona. La decisione dell'azienda, che a dicembre dell'anno scorso aveva già rifiutato l'assegnazione da parte di Agroinvest del lotto n. 8, è giunta dopo aver presentato ricorso al Tar di Salerno, per impugnare i provvedimenti emessi dal comune di Angri. Ovvero la revoca da parte del responsabile del settore Promozione, sviluppo e gestione territoriale del Comune, Vincenzo Ferraioli, del permesso a costruire concesso il 25 giugno 2014 per il trattamento dei rifiuti pericolosi nell'area Pip, a causa del mancato inizio dei lavori entro un anno dal rilascio dell'autorizzazione, e la costituzione in giudizio del comitato Taurana guidato dal presidente Gaetano Biondino. I residenti, rappresentati dal legale Luigi D'Andrea, hanno contestato al titolare dell'azienda il mancato rispetto dell'art. 3 del bando per l'assegnazione dei lotti nella zona Pip, che non prevede il trattamento dei rifiuti, e presentato istanza in Regione per chiedere la revoca della valutazione di impatto ambientale, per il trattamento di materiali pericolosi.

Ancora prima con delibera di giunta del 12 giugno l'ex amministrazione in carica ha deciso, che l'ente di piazza Crocifisso avrebbe dato parere negativo alle attività di trattamento dei rifiuti e agli stabilimenti che avrebbero presentato istanza di ampliamento o modifica dei limiti di lavorazione. Ma non è tutto. Contestualmente all'accordo raggiunto dalla Eco Sider con il presidente di Agroinvest, che stabiliva la restituzione degli importi corrisposti per l'acquisto del terreno, la spa ha chiesto all'ente il frazionamento del lotto n. 8 al quale l'azienda ha deciso di rinunciare.

Fonte: Il Mattino di Salerno del 22 ottobre 2015

 

Rifiuti nell'area Pip, la Eco Sider rinuncia ai suoli

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post