Iscrizioni riservate a pochi, bufera sul centro per anziani

Pubblicato il da Roberta Salzano

Avviso pubblico per l'iscrizione al centro anziani, monta la polemica tra la consigliera di opposizione Mariella Russo e quella di maggioranza Maria D'Aniello. Con la prima che critica l'utilizzo della struttura «come strumento clientelare da chi non sa e non vuole operare in modo corretto», interrogandosi «sui criteri adottati per la scelta di cinquanta anziani che potranno frequentare il centro». E la seconda che replica: «Abbiamo dato legittimità al centro, accreditandolo presso il piano di Zona che ha fissato a 50 il numero degli iscritti per una questione di agibilità, e previsto che la soglia di età sia di 65 anni».

Ieri in una nota congiunta dell'opposizione Mauri, Russo e D'Auria hanno puntato il dito contro la mancata riapertura del centro Orsini per i ragazzi disabili, sollecitando il sindaco Ferraioli a «rivedere le capacità e le sensibilità di chi è stato investito di occuparsi del sociale, riferendoci all'assessore e al consigliere». Accuse alle quali ha replicato l'assessore alle politiche sociali Pasquale Russo: «Il centro anziani è aperto, il nuovo Piano di zona ha prorogato alla cooperativa la gestione del centro per disabili Orsini per due mesi e il servizio sarà garantito con risorse comunali sul proprio fondo unico di ambito perché gli altri comuni hanno finanziato quello di Scafati. Così come per i servizi di assistenza domiciliare. Lavoro in silenzio e tanto sia per le fasce deboli che per le altre deleghe. Gli altri anziché parlare molto lavorassero, considerato come hanno gestito i servizi sociali con la precedente amministrazione». 

Fonte: Il Mattino di Salerno dell'11 gennaio 2017

Iscrizioni riservate a pochi, bufera sul centro per anziani

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post