Il liceo mette la tassa sulla maturità, polemiche ad Angri

Pubblicato il da Roberta Salzano

Il liceo scientifico don Carlo La Mura tassa gli esami di Stato. È questo in sintesi quanto emerge dall'avviso datato primo aprile, pubblicato sul sito istituzionale dell'istituto. Non si tratta di un pesce di aprile per genitori e alunni che saranno impegnati nelle prove del prossimo giugno, ma di un aumento in piena regola che va ad aggiungersi alla tassa di 12.09 euro già corrisposta dalle famiglie lo scorso febbraio, per accedere alle prove del quinto anno. L'importo è stato versato sul conto corrente dell'Agenzia delle Entrate

Caso diverso invece per il supplemento introdotto dal consiglio di istituto con una delibera dello scorso marzo. «Per il funzionale andamento degli esami di Stato - è scritto nell'avviso - si informano gli alunni e attraverso di loro le famiglie che occorre versare 25 euro ad alunno come deliberato dal consiglio di istituto». La somma dovrà essere infatti girata direttamente sull'Iban dell'istituto.

Ma non è tutto. Nel corpo della nota viene richiamato il numero di una delibera e del verbale del consiglio di istituto di cui però non c'è traccia sulla piattaforma web della scuola. Finora la circolare non è stata ancora fatta girare nelle classi, ma tra i genitori che ne sono venuti a conoscenza accedendo al portale internet non mancano i malumori. Si tratta di un nuovo caso dopo la bagarre sui contributi volontari scoppiata nel 2014 quando alcuni alunni hanno denunciato scarsa trasparenza in merito al pagamento e alla destinazione delle quote facoltative: al momento dell'iscrizione vengono distribuiti due modelli, ma non viene spiegato che il bollettino da 55 euro è facoltativo e serve a finanziare i progetti Pof. Anche se il ministero dell'Istruzione con una circolare ha chiarito, che «le risorse raccolte con contributi volontari devono essere indirizzate esclusivamente a interventi di ampliamento dell'offerta formativa e non ad attività di funzionamento ordinario e amministrativo». 

Non ci saranno invece tasse aggiuntive per gli studenti dell'Isis Fortunato e dell'istituto Agrario. Come si legge sulla modulistica online coloro che sosterranno la maturità pagheranno solo la tassa di frequenza, pari rispettivamente a 15,13 e 12,09 euro sul contro corrente dell'Agenzia delle Entrate e non nelle casse delle scuole.

Il Mattino di Salerno del 5 aprile 2017

Il liceo mette la tassa sulla maturità, polemiche ad Angri

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post