Legge elettorale, rinvio in commissione dopo la bagarre in Aula

Pubblicato il

La legge elettorale torna in Commissione alla Camera. Lo ha deciso l'Aula di Montecitorio accogliendo, con un voto, la richiesta avanzata dal Partito democratico. Si apprende che al Quirinale c'è  "preoccupazione" per la situazione venutasi a creare tra le forze politiche rispetto al dialogo avviato su una legge elettorale condivisa. Era stato il capogruppo Pd Ettore Rosato a richiedere di tornare a discutere in Commissione Affari costituzionali e Renato Brunetta di Forza Italia si era detto subito favorevole al rinvio della legge in commissione.

"Chiedo che la legge elettorale torni in commissione, ma per ricominciare", aveva detto il capogruppo Fi alla Camera, evidenziando che "non sarebbe dignitoso un decreto che metta insieme due consultelli". Brunetta ha rilanciato la richiesta di un accordo "ampiamente condiviso" come auspicato dal presidente Mattarella. Si terrà quindi martedì 13 giugno a ora di pranzo il voto finale sulla legge elettorale. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Le dichiarazioni di voto avranno inizio alle 10:30 e saranno trasmesse in diretta tv. 

Legge elettorale, rinvio in commissione dopo la bagarre in Aula

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post