Nozze a pagamento in villa, ok dalla giunta

Pubblicato il da Roberta Salzano

Ci si potrà sposare con rito civile anche nella villa comunale. Lo ha deciso la giunta Ferraioli con un provvedimento firmato nei giorni scorsi, su proposta dell'assessore al commercio Maria D'Aniello. Sembrerebbe, che agli uffici del Comune siano pervenute diverse richieste che avrebbero spinto gli amministratori ad individuare una location diversa rispetto al Comune e al castello Doria. 

Al momento restano invariati i costi: saranno applicate le tariffe approvate dall'ex amministrazione Mauri nel 2013, che per prima ha aperto le stanze dello storico maniero ai matrimoni. Come emerge dalla delibera, la villa sarà equiparata all'ex stanza del sindaco e la tariffa per la cerimonia sarà pari a 300 euro.

Solo dopo l'approvazione del rendiconto finanziario, atteso per giugno, potrà essere applicato il nuovo piano tariffario che ha ritoccato i prezzi della sala del Castello, al primo piano lato San Giovanni, e al secondo piano lato Castello Doria. Mentre per la casa del Combattente nella nuova tabella è stata prevista una differenziazione di prezzi: si pagherà centro euro al giorno se la sala sarà utilizzata per intero, quaranta euro euro per sole due ore.

Il Mattino di Salerno del 1 giugno 2017

Nozze a pagamento in villa, ok dalla giunta

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post