Codice Antimafia, corrotti come mafiosi: ira di Forza Italia

Pubblicato il

Il Codice Antimafia supera l'ostacolo dei voti segreti e diventa legge, ma sulla estensione delle misure di prevenzione anche ai reati di corruzione, concussione, terrorismo e stalking, è scontro. Malumore anche nel Pd, soprattutto da parte dei renziani. Il presidente dem Orfini auspica pubblicamente che su questa misura arrivi un correttivo del governo. E lo stesso segretario dem, riferiscono fonti parlamentari, non nasconde le sue perplessità per una misura che ritiene sbagliata. Renzi aveva chiesto modifiche già dopo il via libera di palazzo Madama avvenuto a luglio, dopo che la legge era stata votata a Montecitorio nel 2015. A chiedere che venga eliminata la equiparazione tra mafiosi e corrotti è anche Ap. La protesta più forte è arrivata da Forza Italia, con Brunetta che ha parlato di "atto liberticida''.

Codice Antimafia, corrotti come mafiosi: ira di Forza Italia

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post