Area confiscata ai boss, è una discarica illegale

Pubblicato il da Roberta Salzano

È diventato di nuovo una discarica di rifiuti l’ex bene confiscato alla camorra in via Satriano, utilizzato dal 2015 come parcheggio da un’attività commerciale. Materiali di varia natura stazionano all’interno del piazzale insieme ad automezzi e campane per la raccolta del vetro, sporche e dismesse da anni.

Una situazione di incuria e degrado, precipitata negli ultimi tempi, che con l’arrivo della bella stagione rischia di diventare esplosiva. Già l’anno scorso, infatti, i residenti hanno chiesto all’amministrazione Ferraioli di prendere provvedimenti. Ma finora nessuna azione è stata messa in campo dall’Angri Eco Servizi mentre è aumentata la presenza di gabbiani e piccioni nel quartiere, attirati dalla presenza di immondizia. Col rischio di contrarre malattie da contagio come toxoplasmosi e salmonellosi, di cui questi volatili sono portatori. Sul fronte interno, invece, lo scorso febbraio il Comune ha partecipato all'avviso pubblico indetto dalla Regione per accedere a un finanziamento del ministero dell'Interno da un milione e 400mila euro.

Il progetto è stato ammesso a valutazione dalla commissione di gara e si inserisce nell'ambito del Pon legalità 2014-2020. Il 12 gennaio palazzo Santa Lucia ha prorogato i termini per la presentazione delle domande su richiesta di numerosi enti e il 9 febbraio è stata istituita la commissione addetta all'analisi delle proposte. Complessivamente il ministero ha destinato 34milioni di euro al recupero dei beni confiscati, concedendo agli enti la facoltà di scegliere tra centri di accoglienza per immigrati, donne vittime di violenza, minori e strutture di servizio per la comunità. In programma la realizzazione di un immobile con un piano interrato per la custodia dei mezzi della protezione civile e un piano terra da destinare ad uffici e sale operative per la gestione delle emergenze. Il bene sarà gestito dalla polizia locale. 

Il Mattino di Salerno del 4 aprile 2018

Area confiscata ai boss, è una discarica illegale

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post