Nuove telecamere ai vigili, ora Ferraioli ci riprova

Pubblicato il da Roberta Salzano

Sicurezza urbana, l'amministrazione Ferraioli ci riprova dopo che è sfumato il finanziamento da 188mila euro per installare sul territorio comunale nuovi dispositivi di videosorveglianza. La richiesta non è stata accolta dal ministero dell'Interno perché l'importo richiesto è stato giudicato elevato, in rapporto al livello di criminalità. Ora, invece, si punta a implementare la centrale operativa della polizia locale, con sistemi tecnologicamente avanzati che consentano la telesorveglianza e sistemi informatici per la sicurezza, che operino con le centrali di forze di polizia nazionali.

Obiettivo intercettare un contributo pari a 35mila euro, attraverso la partecipazione al bando indetto dalla Regione. Il progetto si unisce a quello decollato ad aprile del 2017 quando il consiglio comunale ha dato il via libera al piano da 100mila euro per la predisposizione di venti telecamere nel centro urbano. Scelto il progetto della ditta Fastweb presente sulla piattaforma Consip, la società del ministero delle Finanze che fornisce servizi alle pubbliche amministrazioni. La convenzione durerà tre anni e prevede l'installazione, l'assistenza e la manutenzione sugli impianti predisposti nei punti ritenti sensibili dal comando della polizia locale.

Il Mattino di Salerno del 6 dicembre 2018

Nuove telecamere ai vigili, ora Ferraioli ci riprova
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post