Sos rifiuti, stop alla raccolta della frazione indifferenziata

Pubblicato il da Roberta Salzano

Emergenza rifiuti ad Angri, nuova grana per il commissario prefettizio Alessandro Valeri. Secondo la comunicazione recapitata nei giorni scorsi al Comune lo stop alla raccolta dell'indifferenziato avverrà dal 7 settembre al 12 ottobre, a causa di interventi di manutenzione straordinaria del termovalorizzatore di Acerra che dureranno trentacinque giorni. Una situazione che rischia di far piombare interi comuni in emergenza igienico-sanitaria, a causa dello sversamento incontrollato di materiali. Fenomeno quest'ultimo che da settimane sta già assediando i quartieri periferici della città, dove cittadini incivili continuano a sversare materiali senza rispettare gli orari e il calendario della raccolta. Con l'aggiunta che questi casi si verificano al termine del ritiro dei sacchetti da parte degli operatori ecologici, vanificando non solo il loro lavoro, ma esponendo tutti a sopportare per un'intera giornata qualsiasi tipologia di immondizia. 

 
I DISSERVIZI
 
Episodi che continuano a registrarsi a causa dell'assenza di controlli sul territorio, che consente ai furbetti di agire indisturbati. Nella nota informativa pervenuta al Comune la società Eco Ambiente di Salerno ha spiegato di aver indetto due gare, che dovrebbero consentire allo Stir di Battipaglia lavorare gli scarti provenienti dal rifiuto indifferenziato, scongiurando il fermo dell'impianto. Contestualmente tutte le amministrazioni comunali sono state invitate a sollecitare i cittadini a effettuare una rigorosa differenziata, per ridurre al minimo i disservizi sul territorio. Ma la crisi è dietro l'angolo e per Angri e gli altri comuni dell'Agro nocerino si prospetta il collasso nei prossimi giorni. Sullo sfondo la mancanza di direttive da parte della Regione, dopo la costituzione a dicembre del 2017 degli enti d'ambito, ripartiti per aree con la nomina dei rispettivi consigli, e le difficoltà a costituire siti di stoccaggio provvisorio dei rifiuti che dovrebbero essere autorizzati da palazzo Santa Lucia. 
 
Il Mattino di Salerno del 6 settembre 2019
 
NB: Da questa mattina chiuso anche l'impianto di Sardine, l'emergenza interesserà anche il conferimento dell'organico
Sos rifiuti, stop alla raccolta della frazione indifferenziata
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post