Comunali, slittano i pagamenti: manca l'ok del revisore dei conti

Pubblicato il da Roberta Salzano

Incentivi ai comunali, manca il parere del collegio dei revisori dei conti: slittano i pagamenti. È quanto si apprende dalla nota redatta dai sindacati, a margine del summit convocato due giorni fa, per fare il punto della situazione sulle performance 2018. Una situazione, che dovrebbe sbloccarsi al termine della riunione convocata per oggi, dopo la disponibilità data dal responsabile del personale ad accelerare per permettere in tempi certi la liquidazione.
Il mese scorso sono state Cisl e Uil, dopo che si sono viste respingere senza possibilità di appello il ricorso proposto al giudice del lavoro contro l'amministrazione Ferraioli per condotta antisindacale, a chiedere con un documento al segretario generale Pasquale Marrazzo e al commissario prefettizio Alessandro Valeri di spingere per il completamento dell'iter, che si era già concluso a giugno con la nomina da parte dell'amministrazione Ferraioli della commissione di parte pubblica

Il tesoretto da 450mila euro, dovrà essere distribuito entro ottobre tra i dipendenti altrimenti rischia di sfumare. Le risorse potevano essere assegnate già a febbraio, quando è stato chiuso l'accordo tra l'amministrazione e i sindacati. Contraria all'intesa la Cgil. I tempi però sono slittati per la mancata predisposizione degli atti prima da parte dell'ex responsabile del personale, Alfonso Toscano, e poi da Antonio Lo Schiavo che ora ha dato l'ok. Anche l'ex segretario Paola Pucci non ha ultimato l'iter, nonostante l'affidamento di un incarico retribuito da 2mila euro a un esperto esterno, per la costituzione del fondo decentrato. E dopo di lei Maria Brigida Tedesco.

 
Il Mattino di Salerno del 27 settembre 2019
Comunali, slittano i pagamenti: manca l'ok del revisore dei conti

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post