Cimitero, piovono calcinacci e volano i tetti delle cappelle

Pubblicato il da Roberta Salzano

Divelte le coperture delle cappelle di proprietà del Comune, che affacciano su via San Gennaro; intervento dei vigili del fuoco al cimitero. La struttura è stata chiusa al pubblico sabato e domenica, a causa del maltempo che ha inoltre determinato il crollo di calcinacci e il distacco di pezzi di asfalto dal lastrico dei porticati, rimessi a nuovo dall'ente, dopo il blitz del 4 giugno. In seguito al quale i carabinieri hanno sequestrato alcune aree del cimitero mentre vigili del fuoco e Asl hanno fissato una serie di prescrizioni, per ottenere l'agibilità igienico-sanitaria.

Alcune hanno consentito di ottenere il provvedimento di dissequestro, non ancora arrivato invece per l'area destinata ai rifiuti.
Attualmente i viali sono impraticabili mentre le cappelle necessitano di interventi di messa in sicurezza, per scongiurare il pericolo di allagamenti con le piogge di questi giorni. 
 
LA RICERCA
 
Sul fronte interno, infine, sono andati deserti i due avvisi pubblici indetti dal responsabile del personale per individuare il nuovo custode, dopo l'inchiesta che ha travolto il personale in servizio. Una circostanza, che ha costretto il commissario straordinario Valeri a rivedere la turnazione dell'unico custode rimasto e gli orari di accesso al pubblico, prevedendo una giornata di chiusura totale e due parziali.
 
Il Mattino di Salerno del 20 novembre 2019
Cimitero, piovono calcinacci e volano i tetti delle cappelle

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post