Mancano i documenti, sosta gratis fino al primo gennaio

Pubblicato il da Roberta Salzano

Mancano i documenti, sospesa fino al 1 gennaio 2021 il pagamento della sosta. La decisione è stata presa dall'amministrazione Ferraioli in seguito alle polemiche sollevate dagli utenti, per l'aumento degli stalli blu, dopo l'affidamento in concessione per 20 anni della sosta al gruppo Rti-Co.Ge.Ga. Alle perplessità manifestate dai cittadini, per la presenza di stalli blu in curva e ridosso degli stop, e per la scomparsa degli spazi gratuiti, si è aggiunta l'assenza di due delibere di giunta. Una per l'individuazione delle aree a pagamento e l'altra per la rimodulazione delle tariffe
 
La delibera di consiglio comunale con la quale il 17 agosto è stato approvato il progetto definitivo di riqualificazione a Corso Italia, pur includendo tra i documenti integrativi la proposta di regolamento della sosta formulata dal privato, non era sufficiente ad autorizzare la società a predisporre stalli a pagamento e a riformulare i costi, che sarebbero dovuti entrare in vigore dal 16 novembre.
 
Una vicenda nata male, che si è evoluta peggio. I consiglieri di opposizione che fanno capo al gruppo Pasquale Mauri sindaco hanno chiesto ragguagli al primo cittadino su abbonamenti, tariffe, spazi gratuiti e messa in sicurezza di fondo Caiazzo. Mentre gli attivisti del Fronte Civile hanno lanciato una petizione, per chiedere una gestione responsabile nel rispetto di cittadini, commercianti e fasce deboli. 
 
Il Mattino di Salerno del 24 novembre 2020 
Mancano i documenti, sosta gratis fino al primo gennaio

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post