Angri - Centro storico senza pace, diffida a Ferraioli

Pubblicato il da Roberta Salzano

Tutela della salute dei cittadini e della salubrità del centro storico; sette residenti di via di Mezzo rappresentati dal legale Gennaro Esposito, hanno inviato una diffida al sindaco Cosimo Ferraioli, al comando della polizia locale, alla locale stazione dei carabinieri e alla Prefettura. Obiettivo chiedere gli adempimenti necessari a preservare la quiete pubblica, evitando assembramenti oltre le 22 e schiamazzi notturni. 
 
Una situazione, che hanno ricordato nell'atto inviato a palazzo di città, si trascina dal 2012. E alla quale nemmeno le ordinanze prodotte dal primo cittadino sono riuscite a porre rimedio, perché disattese. <<Nessun concreto risultato hanno riportato gli incontri avvenuti presso l’assessorato attività 
produttive del Comune con il sindaco che, nonostante avesse emesso una ordinanza in materia di emissioni acustiche, non è stata mai fatta rispettare. Gli avventori dei locali commerciali di via di Mezzo e strade adiacenti non rispettano le 
norme di igiene e di decoro urbano, disturbano la serenità delle persone con schiamazzi ed altri rumori molesti, stazionando nelle ore serali e notturne sulle aree pubbliche davanti e nelle 
immediate vicinanze degli esercizi, consumando bevande alcoliche e compromettendo la serenità dei residenti>>. 
 
Come documentato nella diffida, gli assembramenti e il mancato rispetto delle normative anticontagio continuano a registrarsi nonostante la pandemia.
 
Il Mattino di Salerno del 9 maggio 2021
Angri - Centro storico senza pace, diffida a Ferraioli

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post