Centro disabili off-limits, servizi sociali nel mirino

Pubblicato il da Roberta Salzano

È chiuso dallo scorso febbraio il centro Orsini per ragazzi con disabilità, in via Leonardo Da Vinci. La struttura affidata dal piano di Zona in gestione alla cooperativa Il Sollievo ospita trenta ragazzi, ogni giorno impegnati in attività laboratoriali e socio ricreative. Una programmazione, che a causa del Covid ha subito una battuta d'arresto, con forti ripercussioni su famiglie e ragazzi. <<Non è la prima volta, che le attività del centro Orsini vengono sospese a causa di problemi organizzativi - racconta una mamma - Questo è accaduto anche prima del Covid e purtroppo a farne le spese sono sempre i nostri figli>>. <<È inaccettabile - aggiunge un'altra mamma - che nonostante la zona rossa sia finita da tempo, non si siano messi in campo gli adempimenti necessari a garantire ai nostri figli la normalità>>. 
 
L'affidamento della gestione del centro Orsini alla cooperativa il Sollievo è stata prorogata a causa della pandemia e dopo la sanificazione la struttura dovrebbe aprire i battenti giovedì. Ad assicurarlo è stata l'assessore alle politiche sociali Maria D'Anielllo: <<Dietro la chiusura del centro non ci sono problemi di natura contabile, bensì legati all'emergenza da Covid-19. 
La struttura dovrà essere sanificata e per giovedì è attesa la ripresa di tutte le attività in programma. Abbiamo inoltre ottenuto il parere favorevole dei revisori in merito alla costituzione della società consortile, che dovrà essere approvata nella prossima seduta di consiglio comunale>>. L'assenza di un piano finanziario aveva infatti spinto in prima battuta i revisori dei conti a non concedere il via libera. 
 
LA SOCIETÀ CONSORTILE
Poi riguardo la costituzione della società consortile con i comuni di Corbara, Sant'Egidio e Scafati è stato il responsabile dei servizi sociali Alfonso Toscano a dover elaborare una dettagliata relazione, spiegando gli aspetti contabili e illustrando il piano economico. Così dai revisori è arrivato l'ok definitivo. L'ultimo step per la ripresa dei servizi è la sottoscrizione della convenzione con la responsabile del piano di Zona e la votazione in assise. 
 
Intanto la mancata riapertura del centro Orsini ha abimato il dibattito politico, sollevando le rimostranze delle forze di opposizione. In particolare del consigliere del gruppo Pasquali Mauri sindaco, Annamaria Russo, che più volte nei mesi scorsi ha puntato il dito contro la gestione del settore politiche sociali, definita <<approssimativa e senza una programmazione>>. 
 
Il Mattino di Salerno del 12 maggio 2021
 
 
Centro disabili off-limits, servizi sociali nel mirino

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post