Silenzio su piano assunzioni e incentivi, sindacati comunali: ok all'agitazione

Pubblicato il da Roberta Salzano

Hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione i rappresentanti delle sigle sindacali Cgil e Uil dei dipendenti del Comune. La decisione è giunta a margine dell'assemblea, che si è svolta martedì mattina al piano terra dell'ente di piazza Crocifisso. Nel corso del summit nessun aggiornamento sul pagamento della parte restante del salario accessorio 2019, sulla definizione dell'accordo per il 2020 e sul piano assunzioni è pervenuta da parte dell'amministrazione Ferraioli
 
Così i sindacati, che nei giorni scorsi hanno trasmesso una dettagliata relazione al sindaco, al segretario generale, ai responsabili dei settori e ai dipendenti del Comune, hanno deciso di rivolgersi al prefetto di Salerno per chiedere la convocazione di un tavolo di concertazione e avviare la procedura di raffreddamento. Sullo sfondo la forte carenza di dipendenti, che investe il comando della polizia locale, gli affari generali e il settore personale. Rispetto alla quale nessun provvedimento è stato ancora adottato dalla giunta, in attesa dell'approvazione del bilancio di previsione 2020, che ha già subito tre rinvii. 
 
Il PARADOSSO
Alle criticità presenti in quasi tutti i comparti si è aggiunta l'assenza di uscieri, dopo che sono scaduti i contratti di due percettori di reddito di cittadinanza. Una situazione paradossale, che non ha impedito all'amministrazione comunale di impiegare le esigue risorse a disposizione, per organizzare questo sabato e il prossimo un open day, per il rilascio delle carte di identità in formato elettronico. 
 
Il Mattino di Salerno del 10 giugno 2021
Silenzio su piano assunzioni e incentivi, sindacati comunali: ok all'agitazione

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post