Stadio chiuso, protesta tifosi: per noi niente rispetto

Pubblicato il da Roberta Salzano

Match a porte chiuse tra l'Us Angri 1927 e il San Marzano, striscioni di protesta dei tifosi lungo il muro di cinta del Comune e della villa comunale. Al motto di <<Senza rispetto né dignità ospiti nella nostra città>> i tifosi hanno fatto sentire la loro voce, puntando il dito contro l'amministrazione Ferraioli a causa  dell'impossibilità di accedere allo stadio Novi per la partita di ieri pomeriggio.

Sotto la lente sono finiti oltre al mancato adeguamento del settore ospiti le tariffe deliberate dalla giunta e applicate dalla Polisportiva United, che si occuperà della gestione dell'impianto per i prossimi diciotto anni. Con la beffa che proprio per gli ospiti durante la gestione commissariale dell'ente di piazza Crocifisso sono stati investiti nel 2019 trentamila euro dal fondo di riserva, per la realizzazione di un parcheggio esterno in uno dei fondi in precedenza occupati dai prefabbricati leggeri. 
 
Un braccio di ferro, che si trascina da mesi e che proprio a causa del mancato rispetto degli accordi da parte dell'amministrazione Ferraioli, che si era impegnata a rivedere i costi di accesso alla struttura, ha spinto l'Us Angri a spostarsi altrove, per gli allenamenti.
 
Il Mattino di Salerno del 14 ottobre 2021
Stadio chiuso, protesta tifosi: per noi niente rispetto

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post