Angri - Escalation di furti e truffe, il sindaco scrive al prefetto

Pubblicato il da Roberta Salzano

Escalation di furti e truffe di finti operatori ad Angri. Una situazione diventata nelle ultime settimane fuori controllo, complice l'impossibilità di garantire un monitoraggio costante del territorio. Numerose le segnalazioni pervenute al sindaco Cosimo Ferraioli, finito nel mirino dei cittadini, che chiedono l'incremento dei dispositivi di videosorveglianza e il reclutamento di più forze dell'ordine. Nell'ultimo periodo si sono inoltre registrati danneggiamenti di auto in sosta, dalle quali i malfattori anche in pieno giorno prelevano monete, oggetti e indumenti. 
 
Un crescendo di episodi, che ha indotto il primo cittadino a scrivere al prefetto Francesco Russo, per chiedere la convocazione del comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza. Nel 2017 l'amministrazione comunale ha investito 100mila euro per attivare venti telecamere nel centro urbano il cui monitoraggio è stato affidato al comando della polizia locale, alle prese tuttora con carenza di organico e impossibilità di garantire il controllo dei dispositivi h24. Tentativi di furto continuano a registrarsi anche nell'area pedemontana e nella periferia sud, attualmente sprovviste di telecamere e con pattugliamento al lumicino. Carenze di investimenti, che espongono i residenti a pericoli continui. 
 
Il Mattino di Salerno del 23 novembre 2021
 
Angri - Escalation di furti e truffe, il sindaco scrive al prefetto

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post