Derby col San Marzano, sì dal prefetto a porte chiuse

Pubblicato il da Roberta Salzano

Match tra San Marzano e Us Angri 1927; il prefetto Francesco Russo ignora l'ordinanza del sindaco Cosimo Ferraioli e dispone che la partita in programma per questo pomeriggio si disputerà a porte chiuse. Il colpo di scena è giunto a margine di ore concitate, che hanno visto in prima battuta l'Us Angri chiedere cinquecento biglietti e l'inversione dei settori per la partita di campionato. Poi il primo cittadino ha deciso di chiudere lo stadio Novi, paventando problemi di ordine pubblico, e invitando il San Marzano a individuare un campo neutro.
 
Disordini, che diversamente dalla partita di un mese fa, non sono stati ravvisati dal prefetto Russo che ha dato il via libera alla partita a porte chiuse. Sulla vicenda sono intervenuti anche i consiglieri di opposizione Caterina Barba, Marco De Simone
Giuseppe Del Sorbo, Pasquale Mauri, Alberto Milo e Annamaria Russo, che in merito alla richiesta della società di invertire i settori per consentire alla tifoseria locale di sedere sugli spalti e non in tribuna ospiti, hanno sollecitato un intervento di Ferraioli. Ma l'ordinanza del primo cittadino non è riuscita a frenare le polemiche che si trascinano da mesi. 
 
Sotto la lente i costi deliberati dalla giunta per gli allenamenti e la gestione dello stadio da parte della Polisportiva United, che ha ottenuto in concessione la struttura per diciotto anni.
 
Il Mattino di Salerno del 13 novembre 2021
Derby col San Marzano, sì dal prefetto a porte chiuse

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post