Angri - Abusi edilizi, le demolizioni proseguono con altri fondi

Pubblicato il da Roberta Salzano

Immobili abusivi, proseguono le demolizioni eseguite dal Comune in danno ai proprietari come deciso con sentenza dal tribunale di Nocera Inferiore. È questo in sintesi il senso di tre provvedimenti emessi dal responsabile dell'ufficio tecnico con i quali l'ente anticiperà le somme necessarie a eseguire gli abbattimenti, dopo aver acceso un mutuo presso la Cassa depositi e prestiti. In via Casa Pagano gli addetti alla vigilanza urbanistica hanno accertato la realizzazione nel 1994, senza titolo, di un fabbricato in cemento armato disposto su due livelli. 
 
In via Colombo, invece, è stata riscontrata la costruzione nel 2001 di una botola all'interno del solaio, tra l'alloggio e la cantina. Infine in vicolo Rodi i tecnici dell'ente di piazza Crocifisso hanno verificato l'ampliamento di un alloggio, attraverso la costruzione di un vano sul terrazzo dell'abitazione principale. In questi casi è stato il tribunale di Nocera Inferiore e la Corte di Appello a dare il via alle procedure di abbattimento, per le quali l'ente ha anticipato circa 70mila euro.
 
La nota dolente continuano a essere i controlli da un lato e le segnalazioni dall'altro. Spesso, infatti, alla denuncia dell'abuso si giunge a lavori già in corso. Così i tempi per il ripristino dello stato dei luoghi o le demolizioni si allungano. 
 
Il Mattino di Salerno del 4 dicembre 2021
Angri - Abusi edilizi, le demolizioni proseguono con altri fondi

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post