Angri - Stagisti all'avvocatura, scontro sul bando: procedure poco trasparenti

Pubblicato il da Roberta Salzano

Selezione pubblica per la nomina di tre stagisti all'ufficio Avvocatura del Comune, monta la polemica ad Angri. L'avviso indetto dalla responsabile del settore, Rosaria Violante, sulla scorta di una delibera del commissario prefettizio Alessandro Valeri, prevede una retribuzione mensile di 800 euro per un anno. Il bando, sconosciuto a consiglieri e assessori, è stato pubblicato nella sezione avvisi del sito istituzionale dell'ente e non sulla pagina principale, determinando scarsa partecipazione. 
 
Tra gli ammessi sono finiti il marito del consigliere di maggioranza Anna Parlato, Alfonso Attianese, candidato nella lista del sindaco Cosimo Ferraioli, e Francesca Barletta, assessore al comune di San Marzano. A far montare il caso l'ex consigliere comunale Eugenio Lato, che ha detto: <<Nell'elenco sono presenti amici e parenti dei componenti della maggioranza. Non metto in dubbio la professionalità degli ammessi, ma la prassi adottata sembra dovuta per adempiere alle promesse elargite durante la campagna elettorale. L'unica certezza avuta in questi ultimi anni è che la direzione di quest’amministrazione è contraria a quella di un'Angri come posto migliore per tutti>>. 
 
All'avviso la responsabile Violante è ricorsa per limitare gli incarichi legali esterni. Consulenze, che tuttora non sono state retribuite e hanno spinto alcuni avvocati a preannunciare decreti ingiuntivi nei confronti del Comune, con un aggravio di spese. 
 
Il Mattino di Salerno del 7 dicembre 2021
Angri - Stagisti all'avvocatura, scontro sul bando: procedure poco trasparenti

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post