Angri - Raffica di furti al cimitero, la nuova gestione è un flop

Pubblicato il da Roberta Salzano

Nuova raffica di furti di oggetti in bronzo al cimitero comunale; colpite le aree non inquadrate dalle telecamere di videosorveglianza. L'affidamento in concessione a privati della struttura - deciso a giugno del 2020 dall'amministrazione Ferraioli - non frena le incursioni dei malfattori, che due settimane fa hanno cercato persino di rubare il furgone in dotazione ai necrofori.

A due mesi dal trasferimento della gestione dall'Angri Eco Servizi al Gruppo Caccavale di Saviano nessun costo è stato abbattuto, per le casse del Comune. La proposta dell'assessore ai servizi cimiteriali, Maria Immacolata D'Aniello, votata dalla giunta tre anni fa prevedeva l'affidamento a terzi dei servizi di custodia, puliziamanutenzione ordinaria. Invece la custodia e il disbrigo delle pratiche amministrative continuano a essere effettuati dall'impiegato dell'ente mentre l'apertura e la chiusura della struttura insieme al collegamento di 14 telecamere di videosorveglianza sono seguite dalla Vigilanza Doria, a un costo mensile di 366 euro

Pulizia e manutenzione ordinaria, infine, sono ferme al palo. Alla società, unica partecipante alla gara effettuata lo scorso dicembre dal responsabile dei Lavori pubblici attraverso il mercato elettronico, viene corrisposto un canone annuo di 130mila euro. Il gruppo ha posizionato un proprio dipendente negli uffici e preso in carico i due necrofori, assunti attraverso l'agenzia interinale. Ma gli orari di accesso al pubblico continuano a essere poco flessibili. 
Angri - Raffica di furti al cimitero, la nuova gestione è un flop

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post