Angri - Tir perde carico di pomodori sul cavalcavia di Rfi

Pubblicato il da Roberta Salzano

Un tir ha perso il carico di pomodori mentre percorreva il cavalcavia, che collega via Nazionale a Corso Vittorio Emanuele. L'episodio è avvenuto in corrispondenza della curva della nuova strada di collegamento, inaugurata dal sindaco Ferraioli a giugno del 2018. Per fortuna non c'erano pedoni o altri veicoli nel senso di marcia opposto. Sul posto è intervenuta una pattuglia di carabinieri. Purtroppo non si tratta di un caso isolato. 

Intanto dopo il report del Provveditorato nessun correttivo è stato apportato. A giugno del 2018 la strada realizzata da Rete Ferroviaria insieme al sottopasso è stata consegnata al Comune sotto riserva, contestualmente alla eliminazione del passaggio a livello.
Nel dettagliato documento, trasmesso dal Provveditorato interregionale alle opere pubbliche di Napoli, sono state evidenziate le criticità della nuova strada. E richiamati gli enti coinvolti alle loro responsabilità: Comune, Consorzio di Bonifica e Gori. Da un lato il 
rischio idraulico, per i numerosi allagamenti del sottovia e della nuova viabilità di collegamento, che si verificano contestualmente a piogge anche non intense. Dall'altro il rischio sicurezza per la circolazione stradale, in relazione alle caratteristiche geometriche della strada.
 
Errata inoltre la segnaletica stradale, predisposta da Rfi, che non rispetta la distanza minima dal ciglio della strada, troppo stretta in curva e con marciapiedi non conformi alle normative vigenti. Insomma a quasi tre anni dalla cerimonia del taglio del nastro nessuna rimodulazione della strada è stata effettuata. Accertata, infine, una deviazione non corretta del tratto iniziale delle acque del canale San Tommaso, subordinata al completamento da parte di Arcadis della rete fognaria comunale. Insomma opere incomplete, non verificate e non collaudate.
Angri - Tir perde carico di pomodori sul cavalcavia di Rfi

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post