Angri – Movida molesta, dopo l’inerzia di sindaco e polizia locale interviene il Prefetto

Pubblicato il da Roberta Salzano

Movida molesta in via di Mezzo e mancati controlli anti assembramento; dopo la vittoria dei residenti al Tar e l’inerzia di sindaco e polizia locale, interviene il prefetto di Salerno.
Chiusura dei locali all’una, divieto di somministrare alcolici dopo le 22,30 e di effettuare intrattenimento musicale oltre la mezzanotte sono le decisioni prese a margine dell’incontro del 5 maggio scorso. Al summit hanno preso parte il primo cittadino Cosimo Ferraioli, il comandante provinciale dei carabinieri di Salerno, il comandante provinciale dei vigili del fuoco e il responsabile dell’Arpac. A margine della conferenza dei servizi il prefetto, Francesco Russo, ha deciso che dovrà essere predisposta un’ordinanza sindacale entro venti giorni e modificato il regolamento di polizia locale, prevedendo l’introduzione come deterrente del Daspo urbano per i trasgressori del provvedimento.

Sullo sfondo il ricorso vinto ad aprile al Tar di Salerno da sette abitanti di via di Mezzo, dopo otto anni di disagi e denunce. Il tribunale ha infatti dichiarato illegittimo il silenzio delle amministrazioni (sindaco Cosimo Ferraioli, Questura e Prefettura di Salerno), riguardo le istanze-diffide prodotte dagli abitanti riuniti in comitato a maggio e a luglio del 2021, e condannato il Comune a rispondere alle richieste entro sessanta giorni e a provvedere al pagamento delle spese di lite sostenute dai ricorrenti, pari a 7mila euro.

Poi i verbali del comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza del 22 luglio 2020 e del 29 luglio 2021, con i quali sono stati approfonditi gli aspetti di lesione della salute pubblica a causa delle emissioni sonore e acustiche prodotte, il cui monitoraggio dovrà essere effettuato dall’Arpac. Infine la nota con la quale il comando provinciale dei carabinieri lo scorso gennaio ha evidenziato le criticità che la movida determina sul profilo dell’ordine pubblico e della sicurezza
 
 
Angri – Movida molesta, dopo l’inerzia di sindaco e polizia locale interviene il Prefetto

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post