Angri - Nuovo rogo nell'ex scalo merci, nel 2020 la bonifica è costata 28mila euro

Pubblicato il da Roberta Salzano

Un incendio è divampato tre giorni fa nell'ex scalo merci a corso Vittorio Emanuele. In fiamme materiali plastici, scarti edili e rifiuti speciali. Sul posto sono intervenuti i caschi rossi, i carabinieri della locale stazione e gli agenti della polizia locale. Purtroppo non si tratta di un caso isolato. Un episodio analogo si è registrato ad agosto del 2020 nello stesso tratto, rendendo necessaria la bonifica dell'area. 
 
Per l'intervento l'ufficio Lavori pubblici liquidò 27mila e 400 euro alla ditta Co.Ge.Sat con sede a Sant'Egidio del Monte Albino. Ancora prima, a luglio del 2019, l'ex scalo è stato ripulito dalla Angri Eco Servizi, con la quale nel 2012 il Comune ha sottoscritto la convenzione, per lo spazzamento dello scalo ogni quindici giorni e la rimozione dei rifiuti due volte la settimana. L'accordo però è stato sempre disatteso nonostante le ripetute segnalazioni dei residenti. Mentre si è arenato si è arenato il trasferimento del mercato rionale, per il quale la giunta Ferraioli ha approvato a luglio del 2020 la perizia tecnica, per l'adeguamento dell'area. Complessivamente il consiglio comunale ha stanziato 90mila euro per i lavori, mai decollati.
Angri - Nuovo rogo nell'ex scalo merci, nel 2020 la bonifica è costata 28mila euro

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post