Angri - Antenne telefoniche a fondo Caiazzo e via Semetelle, è scontro Lato-Ferraioli

Pubblicato il da Roberta Salzano

Installazione di antenne telefoniche a fondo Caiazzo e nel parcheggio in via Semetelle, alle spalle del Comune, è scontro tra l'ex consigliere comunale Eugenio Lato e il sindaco Cosimo Ferraioli. Nel mirino dell'attivista del Fronte Civile è finita l'assenza di comunicazione ai cittadini e ai residenti della zona. ''Perché non parlare con i cittadini - ha chiesto Lato attraverso la pubblicazione di un lungo post sulla sua pagina social - soprattutto con i residenti dei luoghi interessati, prima di attuare materialmente queste decisioni? Se non c'è nulla di male, sarebbe utile informare tutti sulla bontà del progetto".
 
Interrogativi ai quali il primo cittadino ha risposto in modo piccato, innescando una querelle sull'argomento. "Il Comune non può impedire - ha replicato Ferraioli - l'installazione di antenne di telefonia mobile atteso che è il ministero dello sviluppo economico, attraverso procedura ad evidenza pubblica, a decidere l'assegnazione dei diritti di uso delle frequenze". 
 
Nelle autorizzazioni rilasciate dalla responsabile del settore urbanistica dell'ente, pubblicate sito istituzionale non è specificato, il soggetto che ha presentato richiesta né la procedura seguita.
 
Il precedente
Ad Angri i precedenti risalgono a novembre del 2010 quando l'ex amministrazione Mauri, con una delibera di giunta, sulla scorta di una richiesta pervenuta dalla compagnia Wind, diede mandato al responsabile dell'urbanistica di attivare le procedure e verificare la fattibilità, per l'installazione di un ripetitore proprio a fondo Caiazzo. L'accordo prevedeva il pagamento di un canone annuo all'ente di 15mila euro. Ma le procedure si arenarono e l'antenna non fu installata. 
Angri - Antenne telefoniche a fondo Caiazzo e via Semetelle, è scontro Lato-Ferraioli

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post