Angri - Via Satriano, tombini saltati e disagi: ko i lavori da 100mila euro

Pubblicato il da Roberta Salzano

Ko il sistema per la raccolta delle acque bianche, realizzato nel 2018 in via Satriano. Gli acquazzoni, che si susseguono da domenica scorsa, hanno provocato ancora una volta il sollevamento dei tombini fognari, posizionati all'incrocio con via dei Goti, rendendo il tratto impercorribile e creando disagi ai residenti della zona. Oltre, che rischi per la pubblica e privata incolumità.

L'intervento di ampliamento della rete fognaria eseguito dal settore lavori pubblici del Comune e fortemente voluto dall'amministrazione Ferraioli è costato 100mila euro. Ma nonostante i ripetuti aggiustamenti, non ha mai funzionato a regime.
 
La viabilità
L'altra nota dolente, per gli abitanti dell'area pedemontana rimane la viabilità. Sullo sfondo la decisione della giunta di creare il senso unico di circolazione lungo via Satriano, per tutti i veicoli, e di porre il divieto di accesso per i tir con massa superiore alle 3.5 tonnellate all'incrocio tra via Monte Taccaro e via Dei Goti
 
Da un mese si attende l'ordinanza della polizia locale che dovrà disciplinare il nuovo piano. Un divieto di accesso per tir è già spuntato, insieme ad altri segnali, in via Satriano. Ma ancora non si comprende quale sarà la prossima viabilità. E soprattutto dove sarà deviato il transito dei mezzi pesanti, provenienti e diretti verso gli opifici di Sant'Antonio Abate. Considerato, che dalle prime ordinanze sperimentali, datate febbraio 2018, i tir sono stati deviati lungo via Niglio e via Baden Powell, mettendo alle strette gli abitanti; tra sosta notturna in tratti a doppio senso di circolazione, carico e scarico merci a tutte le ore del giorno e violazione dei limiti di velocità.. 
Angri - Via Satriano, tombini saltati e disagi: ko i lavori da 100mila euro

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post