Al Senato passa il canguro di Cociancich

Pubblicato il

L'assemblea del Senato ha approvato l'emendamento Cociancich all'art. 1 del ddl Boschi che, come ha spiegato prima del voto il presidente Grasso, "rende preclusi, assorbiti o inammissibili tutti gli altri emendamenti fino a pagina 271", considerando che le proposte di modifica successive a tale pagina erano già state dichiarate inammissibili dalla presidenza del Senato. In pratica si consente il "canguro" e si cassano tutte le proposte emendative successive alla proposta Cociancich, comprese quelle che erano state ammesse da Grasso per il voto segreto.

L'emendamento Cociancich coincide, nella sostanza, con l'emendamento a prima firma Finocchiaro della maggioranza, frutto della mediazione con la minoranza Pd. Il presidente del Senato ha fermato il blitz delle opposizioni che appena votato l'emendamento Cociancich hanno tentato di sub emendare la stessa norma, modificandola. Grasso ha rimandato al mittente la richiesta, avanzata dal Movimento 5 Stelle, spiegando che "essendo il subemendamento coincidente al 1.151 risulta precluso". Non hanno partecipato al voto in segno di protesta i senatori della Lega Nord e del Movimento 5 Stelle.

Al Senato passa il canguro di Cociancich

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post