Ferraioli ufficializza la sua candidatura: solo civiche senza partiti

Pubblicato il da Roberta Salzano

Sulle note di Pino Daniele, Cosimo Ferraioli ha ufficializzato domenica mattina la sua candidatura a sindaco alle prossime amministrative. Grandi assenti i partiti; nessun simbolo campeggiava infatti all'interno della casa del Combattente, dove si è svolta la presentazione perché - ha detto Ferraioli - «il nostro obiettivo è quello di creare una rete civica». Numerosi i supporter che hanno presenziato all'incontro dentro e fuori la sala, in piazza Doria. Prevenzione dai rischi idrogeologici, valorizzazione del patrimonio esistente e della cultura (dalla festa patronale al palio storico in stand-by dal 2010) sono solo alcuni dei punti del suo programma, che sarà illustrato nelle prossime settimane. Ferraioli ha subito spiegato ai presenti le ragioni della sua candidatura: «Mi candido per coerenza perché cinque anni di opposizione, credo, abbiano dimostrato che un'alternativa al governo padronale di questa città c'è, è possibile». Poi ha elencato le idee e i progetti in cantiere: utilizzo dell'Angri Eco Servizi - la partecipata del Comune addetta alla gestione e alla raccolta dei rifiuti - come centro di servizi per i cittadini e non «serbatoio di voti», creazione di gruppi di acquisto solidale, cura del verde pubblico e riduzione dell'inquinamento.

Nel corso dell'incontro Ferraioli, che già nel 2010 sfidò Mauri alla poltrona di sindaco, ha ribadito la necessità di dare dignità alla politica perché i concetti di «partecipazione, condivisione e coesione sociale non siano solo parole ma fatti». Al momento sono sei le liste civiche che sostengono la sua candidatura, tra le quali figurano quelle che fanno riferimento ai Giovani Democratici e al gruppo dei fratelli Sorrentino. Ma non si escludono nuovi ingressi: «Le liste hanno un solo riferimento ideologico - ha ribadito - l'appartenenza al territorio perché noi non vogliamo essere governati da altri e non vogliamo che le sorti della nostra città siano decise in altre sedi. Tutti i soggetti che senza simbolo di partito vogliono portare il loro contributo sono i benvenuti». L'obiettivo di coloro che in questi mesi stanno lavorando alla candidatura di Ferraioli non è solo quello di conquistare consensi tra gli scontenti dell'amministrazione uscente, ma anche di creare un gruppo di lavoro valido. «Non siamo contro nessuno - ha chiosato il candidato sindaco - siamo alternativi al governo della città».

Fonte: Il Mattino di Salerno del 3 febbraio 2015

Cosimo Ferraioli

Cosimo Ferraioli

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post