Istat, tendenza aumento degli occupati: in un anno +299mila

Pubblicato il

Dopo l'aumento di aprile (+1,5%), la stima dei disoccupati a maggio cala dello 0,8% (-24 mila). Allo stesso tempo, dopo l'aumento registrato nei due mesi precedenti (+0,3% a marzo e ad aprile), la stima degli occupati sale ancora, seppure in modo lieve (+0,1%, pari a +21 mila persone occupate). Lo comunica l'Istat, aggiungendo che su base annua si "conferma la tendenza all'aumento del numero di occupati" (+1,3%, pari a +299 mila). Sempre nel confronto annuo, calano i disoccupati (-5,6%, pari a -175 mila) e gli inattivi (-2,2%, pari a -305 mila).

In totale, a maggio gli occupati risultano essere 22 milioni 677 mila, i disoccupati 2 milioni 950 mila, gli inattivi 13 milioni 741 mila. Nel confronto mensile, la crescita dell'occupazione è attribuibile alla componente femminile e riguarda i dipendenti (+0,1% pari a +11 mila i permanenti, +1,6% pari a +37 mila quelli a termine), mentre calano gli indipendenti (-0,5% pari a -28 mila). La crescita tendenziale dell'occupazione è interamente attribuibile ai dipendenti, sia permanenti (+1,7%, pari a +248 mila) sia a termine (+3,5%, pari a +81 mila), mentre sono in calo gli indipendenti (-0,6%, pari a -30 mila).

Istat, tendenza aumento degli occupati: in un anno +299mila

Con tag Economia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post