Milano, polemiche dopo la strage. Csm: ''Non lasciare sole le toghe''

Pubblicato il

Milano sotto choc all'indomani della sparatoria in tribunale, che ha provocato tre morti e due feriti. E' stato fissato per lunedì prossimo 13 aprile l'interrogatorio di convalida dell'arresto di Claudio Giardiello, l'autore della strage di ieri al palazzo di Giustizia dove sono morti il giudice Fernando Ciampi, il giovane avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani e l'imprenditore Giorgio Erba.

Il pm monzese Franca Macchia nelle prossime ore inoltrerà al gip la richiesta di convalida dell'arresto dell'uomo. Il fascicolo sarà poi trasmesso alla procura di Brescia, competente dato che è coinvolto un giudice milanese. Sempre lunedì inizieranno anche le autopsie sui corpi delle tre vittime. I due feriti sono il commerciale Stefano Verna, colpito a una gamba, e Davide Limongelli di 40 anni, socio di Giardiello nella ''Immobiliare Magenta''. Limongelli, operato ieri all'ospedale Niguarda dopo essere stato colpito da 9 proiettili che gli hanno perforato l'intestino, ha passato una "notte positiva. Il paziente è stabile e non ha perso più sangue", riferiscono dalla struttura sanitaria aggiungendo che "oggi verrà estubato e risvegliato e che la prognosi resta riservata".

Alle 11 il tribunale di Milano si è fermato per commemorare le vittime della sparatoria di giovedì in cui sono state uccise tre persone mentre due sono rimaste ferite. Dopo la cerimonia, nell'Aula magna di palazzo di Giustizia ha avuto luogo un'assemblea dell'associazione magistrati alla quale hanno partecipato anche gli avvocati. Un minuto di silenzio anche in altre città. "I magistrati non possono essere lasciati soli, bisogna esprimere un sostegno concreto alla magistratura per il lavoro, che fa per la giustizia per questo Paese", così il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, intervenendo nell'Aula magna del tribunale di Milano.

"La strage avvenuta a Milano ha un valore simbolico, anche perché troppe tensioni e troppa rabbia si raccolgono sulla giustizia e occorre richiamare tutti al rispetto", ha detto il presidente dell'Anm, Rodolfo Sabelli, alla commemorazione delle vittime a palazzo di Giustizia.

Milano, polemiche dopo la strage. Csm: ''Non lasciare sole le toghe''

Con tag Cronaca

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post