Torino, morto dopo un ricovero forzato: indagati vigili e medico

Pubblicato il

Quattro persone sono state iscritte nel registro degli indagati, con l'accusa di omicidio colposo, per il caso di Andrea Soldi, 45 anni, morto a Torino dopo essere stato caricato a forza su un'ambulanza e portato in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio. Si tratta di tre agenti della polizia municipale e di uno psichiatra. L'inchiesta sulla morte dell'uomo è coordinata dal pm Raffaele Guariniello. L'iscrizione nel registro degli indagati consentirà ai tre vigili urbani e allo psichiatra che hanno eseguito il trattamento sanitario obbligatorio di nominare consulenti di fiducia in occasione dell'autopsia. L'esame sarà effettuato lunedì dal medico legale Valter Declame. Negli uffici della procura di Torino, intanto, proseguono gli interrogatori dei testimoni. Molte persone hanno riferito che per immobilizzare il paziente, un uomo di 150 chili che dal 1990 soffriva di schizofrenia e aveva dato in escandescenza, sono state usate maniere troppo forti.

Torino, morto dopo un ricovero forzato: indagati vigili e medico

Con tag Cronaca

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post