Elementari, «tassa» da sei euro a bambino: contributi «volontari» per il materiale didattico, è polemica

Pubblicato il da Roberta Salzano

Sta facendo discutere l'informativa recapitata nei giorni scorsi ai genitori dei bambini, che frequentano il terzo circolo didattico, con la quale è stato chiesto il versamento di 6 euro per ciascun studente. La nota richiama una delibera del consiglio di circolo dello scorso settembre e specifica che il contributo ha natura «liberale e non impositiva» e che «rappresenta una fonte essenziale soprattutto in considerazione delle riduzioni della spesa pubblica degli ultimi anni».

Le quote da versare sul conto corrente dell'istituto, è scritto nel documento, saranno raccolte dai rappresentanti di classe e destinate «all'acquisto di materiale di facile consumo».

A fine anno scolastico sarà assicurata una rendicontazione delle spese. 
In realtà, come hanno fatto sapere alcuni genitori, la somma è stata già corrisposta ad ottobre, non sono state chiarite le tipologie di materiali da acquistare e non si comprendono i motivi per cui a distanza di pochi mesi il contributo, seppur volontario, venga chiesto una seconda volta.

Il ministero dell'Istruzione ha con una circolare chiarito, che «le risorse raccolte con contributi volontari devono essere indirizzate esclusivamente a interventi di ampliamento dell'offerta formativa e non ad attività di funzionamento ordinario e amministrativo». In questa circostanza, infatti, le somme servirebbero a rimpinguare il fondo delle classi, per l'acquisto di materiali non forniti dallo stato, e non ad ampliare l'offerta formativa. Un caso analogo si è registrato lo scorso aprile al liceo scientifico La Mura, a causa dell'introduzione di una tassa sugli esami di maturità pari a 25 euro ad alunno, per garantire il «funzionale andamento degli esami di Stato». L'importo doveva essere corrisposto sul conto corrente dell'istituto, in aggiunta a quello pagato all'Agenzia delle Entrate per essere ammessi alle prove. 

Il Mattino di Salerno del 23 gennaio 2018

 

Elementari, «tassa» da sei euro a bambino: contributi «volontari» per il materiale didattico, è polemica

Con tag Geolocal

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post